Category Archives: Interviste

Music in Black intervista l’artista africano K-SMILE

Ciao K-smile, iniziamo dalla prima domanda: perché hai scelto questo nome d’arte? Ciao Ale, ho scelto K-Smile per il suono ” Smile”, quando la gente pronunciava velocemente il mio vero cognome “Ismael”. Così ho pensato che il mio alias poteva essere il mio nome pronunciato al contrario e velocemente: così suonava K-Smile!! Senza dimenticare comunque

Intervista a DJ WAR, simbolo della musica reggae salentina

Chi è Dj War e com’ è nata la passione per la musica reggae? Ho iniziato come dj poi sono arrivati i dischi ed andavo nelle radio libere a selezionare. Lì la passione per la musica è cresciuta sempre di più. Il mio soprannome ‘War’ è nato da uno simile che aveva mia nonna. I

Intervista a SAM D: “La musica rappresenta una grande forma di terapia”

Ciao Sam D, iniziamo dalla prima domanda: perché questo nome d’arte? Ciao,grazie per lo spazio. Il mio nome d’arte è un tuffo nel passato, ed è nato in memoria del mio nonno materno il quale,ispirato da un telefilm di fine anni ’80, mi ribattezzo’ come SAM. La “D” sta per Danilo, il mio nome di

Intervista ai fratelli del rap: DNRIMA

Ciao DNrima, iniziamo dalla prima domanda: come è nato l’interesse per la musica e perché proprio l’hip hop? Il nostro interesse è nato quando abbiamo scritto il nostro primo testo e facendolo così per gioco abbiamo visto che quando lo cantavamo cii piaceva ascoltarci, ci dava carica e vedevamo muovere la testa in sincro a

ANDY MITTOO: “La mia ispirazione viene alimentata da ciò che vivo e che vedo, e da ogni cosa che sento”

Ciao Andy Mittoo, ‘Reggaeneration’ è uscito subito dopo il tuo ritorno dal soggiorno in Giamaica. È stato concepito lì questo tuo ultimo lavoro discografico? Come è nato? Ciao! L’idea che ha portato alla luce il mio nuovo lavoro dal titolo Reggaeneration è iniziata molto prima del viaggio in Giamaica. La partenza per l’isola del reggae

BROTHERTZ: “La reggae music non ha confini, è il linguaggio universale di pace e amore”

BROTHERTZ (Fratelli-frequenza) è un progetto musicale che nasce dalla collaborazione di due giovani artisti Salentini , Pierpaolo Polo in Arte ” Groovin Soul ” e Alessandro Cataldi in arte “Jericho Sax”, uniti dalla stessa passione per la Black Music e per il Reggae. Ispirati dalla Rasta Livity e dalla Cultura dei Sound System pongono come

DubMarta: “La passione per la black music è iniziata grazie alla scoperta del reggae”

Quando è nata la tua passione per la black music? La mia passione per la black music è cominciata proprio con la scoperta del reggae. Sin da bambina ho amato profondamente la musica, a partire dalla musica classica, ascoltavo di tutto. Ricordo che a circa tredici anni ho trovato tra le cose di mia madre

Azzurra: “La musica soul è carica di messaggi sociali e sentimentali, mi regala grandi emozioni”

Ciao Azzurra, iniziamo dalla prima domanda: come nasce questa passione per la musica soul? In casa abbiamo sempre ascoltato tanta musica, ma quella che ha catturato la mia attenzione più di qualunque altro genere è quella carica di emozione e di messaggi, sociali, sentimentali, quella musica che suona tremendamente umana. Il Soul si distingue dal

LAYLA: “Sono cresciuta con la musica soul e hip hop diventando per me una forma di comunicazione”

Quando è nata la tua passione per la black music? La mia passione per la black music c’è sempre stata. Sin da piccola a casa ballavo e cantavo sui brani dei più grandi artisti della Motown e in particolar modo Stevie Wonder. In sottofondo a casa c’era sempre un brano soul, hip hop, africano o

Miss Mykela: “Sono molto soddisfatta del mio percorso e di quello che ho realizzato”

Quando è nata la tua passione per la black music? Non credo ci sia stato un momento preciso in cui io abbia scoperto la Black Music. Sono sempre stata una divoratrice di generi musicali, devota alla musica di qualità. Definirla è impossibile. Più che un genere musicale, credo sia un’identità, un elemento di appartenenza che…o