DUBBIN’TOWN alle ex Manifatture Knos sabato 10 marzo

Dubbin’Town vuole essere un momento in cui si intende valorizzare la scena musicale del territorio attraverso una performance totalmente inedita e sperimentale. Il tutto avviene sui ritmi in levare del reggae amplificati da uno dei numerosi sound system salentini, veri e propri giganti del suono analogico costruiti artigianalmente. L’impianto in questione sarà I-Militant, attivo da oltre dieci anni e che vanta collaborazioni con mostri sacri del genere come Jah Shaka, Mad Professor o Vibronics. I vinili selezionati da I-Militant, i cui lati B sono solitamente delle versioni strumentali utilizzate nel reggae per l’improvvisazione canora, saranno stavolta arricchiti dai virtuosismi di tre musicisti d’eccellenza come Marco Calabrese alle tastiere (già Vento di Fronda, Roy Paci & Aretuska e Bundamove), Giancarlo Del Vitto alla chitarra (fondatore e docente dell’accademia Laboratori Musicali a Trepuzzi) e Giorgio Distante alla tromba, artista versatile e giramondo inventore di un nuovo strumento chiamato HYeT, una tromba ibrida tra suoni acustici ed elettronici.
«È risaputo come molta gente ascolti spesso soltanto un genere musicale e di conseguenza frequenti solo quel tipo di concerti» afferma Luca Brindisino, uno degli organizzatori nonché tra i conduttori del programma radiofonico R&D Vibes su Radiosonar «Il bello di Dubbin’Town è proprio questo meticciamento in levare tra musicisti provenienti da background diversi come il funky, il jazz o la musica elettronica e di riflesso nel pubblico l’incontro tra persone dai gusti differenti che per una sera gioiranno sotto lo stesso palco e che, diversamente, forse non si sarebbero mai incontrate».
Dopo il successo della prima data novembrina (con Ital Pot Sound System, Carolina Bubbico, Bob Mangialardo e Sandro Sax) Dubbin’Town ripropone la medesima formula vincente sabato 10 marzo, sempre alle ex Manifatture Knos di Lecce, sempre a partire dalle 21.30 per iniziare presto e godere al meglio della qualità musicale di questo tipo di iniziative. Ingresso a sottoscrizione libera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *