Le donne del jazz: MAMIE SMITH

Mamie Smith rappresenta la prima artista cantante nera che entrò in uno studio di registrazione. È stato proprio grazie a lei che ci fu un’apertura verso le donne e le cantanti blues, spianando la strada al blues femminile. Nacque il 26 maggio del 1883, forse a Cincinnati (Ohio). L’incertezza nasce dal fatto che non sono mai stati trovati documenti ufficiali riguardo la sua nascita.
A soli dieci anni andò via da casa entrando a far parte di una compagnia di ballo itinerante. È stata infatti anche una brava ballerina e pianista, oltre che grande cantante. Fondò l’orchestra Jazz Hounds con la quale andava in giro ad esibirsi.

Il 10 agosto del 1920 è la data nel quale risalgono i primi brani incisi da lei: tra questi lo storico Crazy Blues che per grande importanza acquisita nel tempo, nel 2005, è stato scelto per essere conservato nel National Recording Registry. Incise per diverse case discografiche (Okeh, Ajax Records, Victors) e fu soprannominata la ‘Regina del Blues’ – ‘The Queen of the Blues’.

Morì nel 1946, a New York, il 16 settembre.

 

Da ascoltare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *