NADA CONTIGO – Intervista al gruppo salentino Après La Classe

Ciao Après La Classe, ‘Nada Contigo’ è il vostro nuovo singolo con la collaborazione di Alborosie. Perché avete scelto proprio lui?

Combass: Albo per noi è un maestro oltre che un amico, desideravamo da tempo una collaborazione con lui, in questo brano si è integrato perfettamente!

Questo brano anticipa l’uscita di altri lavori discografici?

Combass: altri singoli in uscita nei prossimi mesi, nuovo disco nel 2020.

Siete stati tra i gruppi di riferimento dei generi ska e patchanka. Oggi è cambiato qualcosa?

Combass: noi assieme alla nostra musica siamo in continua evoluzione, il mondo musicale italiano e non è cambiato totalmente negli ultimi 15 anni, vogliamo sperimentare senza limiti di stili e tematiche.

Ska e reggae sono dei generi musicali in declino. Voi cosa avete fatto per resistere a questo cambiamento?

Combass: l’importante è “svecchiare” nei suoni gli stili suonando sempre con professionalità e qualità.

In questo periodo c’è una diffusione della musica trap tra i giovanissimi. Cosa pensate a riguardo?

Combass: il cambiamento spaventa molti, noi ascoltiamo di tutto e prendiamo quello che secondo noi è valido dal resto, ci sono tanti talenti in giro grazie a Dio.

Secondo voi in Italia è possibile vivere di musica? Il musicista è visto come un lavoro oppure c’è ancora tanta strada da fare?

Combass: in Italia è complesso ma assolutamente possibile, in Francia si vive di musica decisamente meglio..

Son passati diversi anni dall’uscita di “Mamma l’italiani” ma quanto è ancora attuale questo singolo?

Combass: purtroppo è un brano ancora attualissimo.. Ci vorrebbe un miracolo… Autocit. 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *