ARTISTA ALLO SPECCHIO: MARCELLO ZAPPATORE

Ciao Marcello presentati ai lettori di Music in Black
Ciao, sono un chitarrista e compositore di Lecce, sono al mio terzo disco solista, appena uscito, “Susco”, ho una grandissima passione per la scrittura della musica e per la registrazione di brani originali.

Com’è nata la tua passione per la musica?
A tredici anni ho visto in televisione un filmato su Jimi Hendrix e ho pensato che fosse veramente qualcosa di sensazionale, non ho potuto fare a meno di emularlo, ciò mi ha fortemente appassionato alla musica, assieme al fatto che da subito ho iniziato a suonare in gruppo assieme ad altri ragazzini.

Descriviti con 3 aggettivi
Determinato, volenteroso, sensibile.

Il tuo miglior pregio?
La forza di volontà.

Il tuo miglior difetto?
Essere eccessivamente empatico.

Sogni nel cassetto?
Poter fare sempre più spesso musica mia e sempre meno spesso musica altrui, per quanto io ami molto suonare in qualsiasi situazione.

Il libro più bello che hai letto?
Sono un vorace lettore, ho difficoltà a indicare un solo libro, fra i miei autori preferiti Kafka, Oscar Wilde e Gogol.

La tua citazione preferita?
“And in the end / the love you take / is equal to the love you make”, tratta da The end dei Beatles.

Un album più bello che hai ascoltato?
Abbey Road dei Beatles, da cui è tratto il brano precedentemente citato.

Se tu potessi trascorrere un giorno con un artista vivo o morto chi sceglieresti?
Paul McCartney per i vivi, John Lennon per i defunti. Si intuisce che sono incredibilmente beatlesiano? 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *