ARTROCKMUSEUM – Suoni nuovi a Palazzo Pepoli

Gli spazi museali sono da molti anni luoghi nei quali si è sviluppata una forte attenzione alle culture giovanili, in particolare ai linguaggi musicali, soprattutto quelli della ricerca.
Come l’Institute Contemporary Arts di Londra e il Louvre di Parigi – che ha collaborato con Jeff Mills, dj e produttore americano – anche Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna diventa, dal 16 aprile e sino al 25 giugno 2015, la nuova ‘casa’ di una importante realtà musicale come quella bolognese che, al di là dei generi e dei riconoscimenti ufficiali (Città Creativa della musica – Unesco), è quotidianità in evoluzione.
E il suo essere città creativa, grazie anche alla presenza di una consistente popolazione universitaria, è testimoniato dalle tantissime proposte musicali che da qui passano e poi conquistano il mercato, sia in Italia che all’estero.
In questo contesto, ArtRockMuseum – Suoni nuovi a Palazzo Pepoli, vuole essere un appuntamento fisso con le migliori espressioni musicali della nuova scena italiana, senza costrizioni di genere, tra rock, canzone d’autore, world, elettronica e jazz.

Un piccolo festival di dieci concerti, in programma tutti i giovedì alle 19.30, per accompagnare il rito dell’aperitivo, durante i quali i gruppi si esibiranno con produzioni inedite, in buona parte unplugged, pensate per gli spazi del museo e alternando musica dal vivo a conversazioni con il curatore della rassegna Pierfrancesco Pacoda.
I concerti in acustico, graviteranno intorno a uno splendido strumento musicale proveniente dalla preziosa collezione dell’Accademia Pianistica di Imola, appartenente alla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.
Si tratta di un rarissimo pianoforte Steinway del 1878, perfettamente restaurato per il quale molti dei gruppi hanno ri-arrangiato il repertorio e in alcuni casi creato delle canzoni appositamente per lo strumento.
Nella corte di Palazzo Pepoli gli artisti di ArtRockMuseum, abituati a calcare palcoscenici importanti, si esibiranno in una veste informale, in una dimensione più intima, dando vita a sperimentazioni e collaborazioni inedite.
Partner dell’iniziativa è Radio Città del Capo, l’emittente della nuova musica a Bologna per eccellenza, che sosterrà la rassegna con interviste e approfondimenti agli artisti e trasmettendo ogni settimana una parte dei live.
La rassegna musicale ArtRockMuseum si avvale anche della collaborazione di UNIBO Magazine online, che offrirà agli studenti promozioni dedicate, e dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, che grazie agli allievi del corso di Linguaggi e tecniche dell’audiovisivo del prof. Maurizio Finotto, realizzeranno delle brevi clip dei concerti.
Nel periodo di ArtRockMuseum gli spazi del museo prenderanno parte all’iniziativa con un’offerta dedicata: il Caffè del Museo, a cura di Colazione da Bianca, realizzerà una proposta gastronomica speciale, mentre la Bottega del Museo, diventerà un temporary shop con il meglio della produzione musicale indipendente italiana.
Il museo tutti i giovedì prevede l’apertura serale fino alle 22.00 e i concerti sono a ingresso gratuito.

Il programma

Giovedì 16 aprile ore 19.30
Beatrice Antolini
La rocker marchigiana, che si è formata artisticamente a Bologna, presenterà a Palazzo Pepoli un estratto dal suo album, appena uscito, Beatitude, una raccolta di canzoni di intensa carica spirituale, anticipando il suo prossimo tour con una versione per pianoforte del suo repertorio.

Giovedì 23 aprile ore 19.30
Melampus
I giovanissimi bolognesi Melampus hanno appena pubblicato il loro nuovo cd, Exagon Garden e hanno immediatamente ricevuto offerte per suonare dal vivo dai migliori club italiani. A Palazzo Pepoli porteranno le nuove canzoni tra romanticismo e malinconia.

Giovedì 30 aprile ore 19.30
Marianne Mirage
E’ la scoperta più recente della Sugar di Caterina Caselli che l’ha messa sotto contratto, dopo averla ascoltata in un club sui Navigli a Milano. Forlivese, con una famiglia giramondo, ha esordito con il singolo Come quando fuori piove, uno dei successi della stagione. E’ la protagonista del nuovo film di Matteo Garrone, Il racconto dei racconti.

Giovedì 14 maggio ore 19.30
Teo Ciavarella, Simona Eugenelo, Massimo Tagliata
Un trio inedito che porterà a Palazzo Pepoli un repertorio basato in buona parte sulle musiche di grande suggestione, della tradizione tibetana, presentate in una dimensione world music, sottolineata dalla voce di Simona Eugenelo, dal pianoforte di Teo Ciavarella e dalla fisarmonica di Massimo Tagliata. Una produzione per ArtRockMuseum Suoni Nuovi a Palazzo Pepoli.

Giovedì 21 maggio ore 19.30
Suz
In questa occasione Suz, la cantante bolognese Susanna La Polla, si esibirà insieme a Valerio Pontrandolfo (sax tenore) e Nico Menci (piano), proponendo anche alcuni brani del suo terzo album di prossima uscita intitolato Lacework, che verranno presentati in anteprima a Palazzo Pepoli, appositamente ri-arrangiati per l’occasione.

Giovedì 28 maggio ore 19.30
Notturno americano con Emidio Clementi, Corrado Nuccini, Emanuele Reverberi
Il cantante e scrittore Emidio Clementi porta a Palazzo Pepoli il reading concerto dedicato a Emanuel Carnevali. Un viaggio nell’America dei primi del ‘900, raccontato attraverso lo sguardo visionario di un autore sino a oggi poco conosciuto, ma ammirato da Ezra Pound e tanti intellettuali di quelli anni.

Giovedì 4 Giugno ore 19.30

Petrina

Debora Petrina è la scoperta più recente di Paolo Fresu, che l’ha voluta nella sua etichetta Tuk Music per la quale ha pubblicato il nuovo album, Roses of the Day, che presenta in anteprima a Bologna. Una raccolta di cover per piano e voce che vanno dai Talking Heads a John Cage, qui presente con un brano che Petrina ha avuto l’onore di co-firmare.

 

Giovedì 11 giugno ore 19.30

…A Toys Orchestra

Gli …A Toys Orchestra sono stati una rivelazione del 2015, grazie al loro nuovo disco Butterfly Effects, il cui tour è arrivato nelle grandi città europee. Anche loro proporranno una reinterpretazione dei brani dell’album per pianoforte, strumenti acustici e voce, pensata per Palazzo Pepoli.

Giovedì 18 giugno ore 19.30

Trovarobato presenta Iosonouncane, Dino Fumaretto e Pecory Greg

E’ la prima delle due serate che Suoni Nuovi al Museo dedica a una etichetta discografica. Si inizia con la Trovarobato che porterà a Palazzo Pepoli i suoi migliori artisti, in un continuo gioco di incastri pensato per l’occasione.

Giovedì 25 giugno ore 19.30

Garrincha Dischi con il pianoforte a tracolla. Con alcuni componenti de Lo Stato Sociale, Costa! e La Rappresentante di Lista

Gran finale con la casa discografica più in vista della scena indipendente italiana. Una lunga festa pop che avrà al centro lo Steinway e la suggestione del suo suono.