RIFLE RACCONTA IL MOVIMENTO “RAP PIRATA”

Rap Pirata è un movimento fondato da Inoki Ness, attivo su tutto il territorio nazionale ed organizzato in ogni regione con l’intento di supportare e diffondere la cultura hip hop. A parlarcene in questa intervista è il rapper salentino Rifle, portavoce di Rap Pirata nel Salento.

Ciao Rifle cos’è Rap Pirata?
Ciao, Rap Pirata innanzitutto è nata dalla mente del rapper Inoki Ness e vuole essere “un’aggregazione musicale”, un contenitore di idee, una diffusione della cultura hip hop e un modo per dare spazio ai giovani rapper.

Ho notato che esiste in ogni regione vero?
Sì, è divisa per regioni ed ognuna lavora autonomamente organizzando concerti ed eventi, o facendo video per poi pubblicarli sul canale ufficiale di Rap Pirata. Siamo come una grande famiglia.

Qual è lo scopo di tutto questo?
Supportare e far crescere il rap come lo era nelle origini ma lasciando sempre aperta la porta alle nuove sonorità che spesso sono contaminate dalla musica trap.

Possono farne parte tutti?
Non proprio, c’è una selezione con dei criteri precisi da seguire come per esempio il testo che è stato scritto e cantato dal rapper o il flow per dirne alcuni.

Ci sono novità per i prossimi mesi?
Sì, stiamo preparando un mixtape con tutte le voci accuratamente selezionate e scelte. Seguiteci sui nostri canali ufficiali come Facebook o tramite il sito ufficiale.

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/RapPirataCrew/

Sito ufficiale: https://www.rappirata.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *