‘SONO CIRCONDATO’, IL NUOVO SINGOLO DI TREBLE LU PROFESSORE FT. ROCKY (PROD. JAMROCK RECORDS)

Esce “Sono Circondato” il nuovo brano di Treble Lu Professore ft. Rocky contro il sistema capitalista e che risalta l’importanza di difendere la propria terra. In un momento molto importante come questo dove il Salento sta affrontando il problema della realizzazione della Tap, il brano vuole essere un’esortazione a ribellarsi sempre contro qualsiasi ingiustizia del sistema verso le persone e verso la natura.

Il singolo, accompagnato dal video, è il quarto estratto del Kingdom Riddim. Una produzione Jamrock Records (https://www.jamrockrecords.com) in collaborazione con Pakkia Crew.

INFO

Lyrics Treble – Rocky

Prod. Ju Frenz (Jamrock Records)

Mix Elianto Records

Mastering @ Jamrock Records

Regia Video Lucio Toma prodotto da Elianto Records with Jamrock Records.

 

TESTO

Sento la presenza sono circondato
da babilonia che mi opprime per strada,
alzo il volume, sono bene armato
e sotto questo suono babilonia cadrà.

Cadrà, sicuro cadrà! E non lo vedi? Ora succede già!
Non vedi gli effetti, non senti la puzza di marcio che ha?
La loro nuvola non porta pioggia, porta aridità,
l’ultima volta è stata l’acqua e ora è col fuoco che brucerà.
Babilonia è ipocrisia e sai che vuole? Vuole conquistare la mia terra,
lo vuole fare di nuovo, come lo ha fatto, come lo faceva:
scompare il lavoro, dice che è l’ economia, poi ti chiude nella gabbia e cresce la rabbia e così sia.
E divide i fratelli, se non ci riesce li compra con l’oro,
che per noi è come il fango, perché i fratelli dividono tutto e non rubano,
è babilonia che pensa di avermi comprato, è babilonia che mi vuole schiavo.

Sparo con il microfono, senti bene cosa dicono le parole:
qui c’è ancora chi sogna l’america, quando intorno c’è solo miseria,
i media non raccontano più la verità,
e inquinano tutto, a cominciare dal pensiero.
E dimmi cos’è che dobbiamo lasciare, dimmi chi è il vincitore di questa gara, no non c’è,
dimmi cos’è che aspettiamo ancora per fermarci ed aggiustare qualcosa, o non lo vuoi?
Non credo a quello che sento e vedo un labirinto, ormai cammino d’istinto e non mi posso fermare,
seguendo questo suono, cammino sincero:
so che babilonia non mi avrà.

Qual è il tuo livello di attenzione ? E dimmi la tua vista fino a dove arriva!

Se la tensione in qualche modo sopporti, oppure affoghi subito o vai alla deriva.
Ci siamo dentro fino al collo, ormai è tuttu chiaru , tutto è fuori controllo,arriva la fine del mondo,
ma prima che arrivi ti punto con queste rime:
sento la presenza sono circondato, mattina pomeriggio sera questo suono è sotto pelle,
ma tu non sai comè, sono bene armato.

se non ci credi, vieni a sentire: questo suono è ribelle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *